Educare i bambini con un Libro!

Ottobre 2016 – I cani sono una importante fonte di interesse per i bambini perchè parlano una stessa lingua fatta di emozioni, si somigliano, si capiscono e si piacciono.

L’attrazione e la curiosità verso esseri diversi da sè, se opportunamente favorite e guidate, possono accrescere la naturale predisposizione all’empatia e al rispetto e diventare un prezioso inibitore della violenza.

“A Oliver piace, A Oliver non piace” il primo libro della nostra Operatrice di IAA Sara Francesca Peila, Terapista della Neuropsicomotricità dell’Età Evolutiva, pubblicato da Haqihana, racconta in maniera semplice e diretta -ad adulti e bambini- come comportarsi con i nostri amici a quattro zampe e cosa invece evitare per educare a vivere un rapporto di fiducia, intesa e rispetto reciproci!

14610942_576626569214520_6045082901091371761_n

14591807_576626605881183_3396210744020780011_n

14907163_576626575881186_6965516482371621982_n

14925558_576626572547853_6684544685234226511_n

14900507_576626615881182_2850235843144431634_n

14600939_576626609214516_8319602679354104132_n

Esame per Pet-Operator con

Certificazione delle Competenze ISO 17024

da parte di Bureau Veritas

1 Febbraio 2015 – Tutti partecipanti del nostro corso sugli IAA hanno superato brillantemente l’esame ottenendo il riconoscimento e la certificazione delle loro competenze individuale e ottenendo la qualifica di Pet-Operator.  Complimenti a tutti!

 

Piccoli Cuccioli crescono!

Agosto 2014

 

 

 

Attività Psicomotoria svolta con l’aiuto dei cani

Il progetto offre un intervento qualificato con l’intento di effettuare, con l’aiuto di cani addestrati per la Pet-therapy, un’attività di movimento in stretta connessione con lo sviluppo psichico, che mette in contatto e in relazione gli individui con la realtà, con le cose, con gli altri e prima di tutto con se stesso, attraverso i movimenti e le azioni.

La psicomotricità con il cane segue i temi e le tipologie della psicomotricità classica, ma con la differenza che l’utente, grazie al rapporto che instaura con l’animale, è più invogliato ad eseguire gli esercizi, ottenendo così ottimi risultati. I giochi, proposti ed eseguiti con la collaborazione utente-cane, sono finalizzati a creare situazioni di benessere, di fiducia e di sicurezza per i partecipanti. Il contatto con il pet, inoltre, induce calma e benessere e sollecita momenti di rilassamento.

E’ importante sottolineare come tale attività giunga a modificare e a migliorare l’atteggiamento di fiducia verso se stessi, di apertura e di collaborazione verso gli altri.

Nella seduta di psicomotricità ci si propone di stimolare, tramite l’animale, il bambino o il ragazzo ad agire e a provare piacere, favorendo uno sviluppo più armonico della persona e si prende in considerazione l’unione affettiva e la modalità tonico-emozionale.

Come nasce la suddetta attività? Fu ideata e realizzata inizialmete per un gruppo di ragazzi affetti da autismo (della residenza “Villa Ottavia” – distaccamento dell’istituto Ferrero di Alba), che avevano difficoltà motorie e di coordinazione. Visti poi gli ottimo risultati ottenuti, si è pensato di introdurre il progetto anche negli asili e scuole della prima infanzia con i bambini diversamente abili e normodotati. Il progetto è stato intrapreso dall’asilo “La Casa dei Bambini – Elena e Gabriella Miroglio” di Alba,il primo anno in fase sperimentale, ed ora come vera e propria attività dadittica.

Si informano gli utilizzatori che il progetto è depositato presso la SIAE (Società Italiana Autori ed Editori)- Sezione OLAF dal Sig. Fontanone Marco ed è contrassegnato con il N° 2009002352 di repertorio ed è stato registrato in data 14/05/2009. Pertanto tutti i diritti sono riservati.

 

Anouk, un cane terapeuta brasiliano

Anno 2013

Anouk è una bellissima “Labradorina” di 3 anni, che è stata addestrata presso il nostro centro, che è stata valutata idonea dalla nostra equipe ed ha superato brillantemente la fase di tirocinio.

Anouk ora vive con la sua padrona, la dott.ssa Ana Luisa Accorsi, psicologa che collabora con noi da anni, in Brasile, dove svolge attività e terapie assistite, soprattutto con i bambini.

Che dire….in bocca al lupo Anouk ed Ana!